Il cantiere – Covid19

Il cantiere edile

Covid - 19

Un po’ di chiarezza in mezzo alla tempesta!
Le domande più frequenti che mi fate:
1 – Il Datore di Lavori deve aggiornare il Documento di Valutazione dei Rischi?
2 – Il coordinatore per la sicurezza deve integrare il Piano di sicurezza e coordinamento?
3 – Come si devono comportare le Imprese Fornitrici e Subappaltatrici?

1 – Il Datore di Lavori deve aggiornare il Documento di Valutazione dei Rischi?

CASO 1:
Il DL internde deliberatamente esercitare attività che comportano uso di agenti biologici (ad esempio strutture sanitarie e categorie di lavoro che svolgono le attività indicate nell’Allegato XLIV del DLgs. 81/08)?
Queste aziende hanno l’obbligo di procedere alla valutazione del rischio da agenti biologici e aggiornare, quando necessario, la stessa.
CASO 2:
Il DL gestisce una “normale attività” con rischio biologico generico (ambienti industriali, civili, scuole, attività commerciali e comunque non presenti nell’Allegato XLIV)?
Dovrebbe già essere presente nel DVR una valutazione per il rischio biologico generico, applicabile a tutti gli agenti biologici, indipendentemente dalla classe di appartenenza a cui i lavoratori sono esposti a lavoro, ma anche nel privato, Il rischio da COVID-19 non è legato direttamente all’attività lavorativa!
Escluse le attività citate dove il rischio è di tipo professionale, non sussiste l’obbligo formale di aggiornamento del DVR.
Si raccomanda sempre l’attenersi alle azioni indicate dalle Autorità Sanitarie.

2 – Il coordinatore per la sicurezza deve integrare il Piano di sicurezza e coordinamento?

Il Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione dei lavori, deve:
Integrare il Piano di sicurezza e di coordinamento;
Prevedere la turnazione dei lavoratori, compatibilmente con le lavorazioni previste in cantiere;
Effettuare la stima dei costi con tutti i dispositivi ritenuti necessari.

DISTANZA DI SICUREZZA
Deve essere garantito il rispetto della distanza di 1 metro durante l’attività lavorativa.

Se fosse impossibile rispettare la distanza di 1 metro?
Il CSE, con la Direzione lavori, con il Committente / Responsabile dei lavori, e con gli RSL / RSLT, dovranno esaminare i seguenti punti:
1. Diversa organizzazione del lavoro;
2. Nuovo cronoprogramma dei lavori, che favorisce lo sfasamento temporale – spaziale delle lavorazioni e l’evitamento della presenza di più imprese o squadre della stessa impresa;
3. Diversa organizzazione nella fruizione dei baraccamenti, compresa la turnazione delle pause delle squadre di lavoro;
4. Uso di idonei dispositivi di protezione individuale: mascherine monouso e altri dispositivi di protezione (guanti monouso, occhiali, tute, cuffie, camici, ecc…) conformi alle disposizioni delle autorità scientifiche e sanitarie.

3 – Come si devono comportare le Imprese Fornitrici e Subappaltatrici?

Il Datore di Lavoro dovrà individuare le procedure di ingresso, transito e uscita, mediante modalità, percorsi e tempistiche predefinite, al fine di ridurre le occasioni di contatto con il personale in forza in cantiere o negli uffici coinvolti.
Le Autorità competenti richiederanno l’esibizione di idonea documentazione, tra cui i documenti di trasporto o le fatture di accompagnamento, durante le attività di controllo.
Il personale addetto alla conduzione dei mezzi di trasporto potrà svolgere le operazioni di consegna o prelievo delle merci in cantiere. Gli autisti dei mezzi di trasporto devono rimanere a bordo dei propri mezzi. Per le necessarie attività di carico e scarico, il trasportatore dovrà attenersi alla rigorosa distanza di un metro.
Nel caso in cui ciò non sia possibile, è necessario utilizzare guanti monouso e mascherina anche per l’eventuale scambio di documentazione.
Per gli esterni, individuare servizi igienici dedicati; prevedere il divieto di utilizzo di quelli del personale dipendente e garantire una adeguata pulizia giornaliera.
Ridurre l’accesso ai visitatori; qualora fosse necessario l’ingresso di visitatori esterni, gli stessi dovranno sottostare a tutte le regole aziendali, ivi previste.
Queste norme si estendono alle aziende in appalto / subappalto / subaffidamento.
Va garantita e rispettata la sicurezza dei lavoratori lungo ogni spostamento, facendo ricorso a un numero maggiore di mezzi e/o prevedendo ingressi ed uscite dal cantiere con orari flessibili e scaglionati.
Occorre assicurare la pulizia con specifici detergenti delle maniglie di portiere e finestrini, volante, cambio, etc. mantenendo una corretta areazione all’interno del veicolo.

352

Approved projects

120

Returning customers

17

Award nomination

23

Years of experience

Hai ancora dei dubbi..

Contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *